• Finanziamenti arredamento commerciale a Catania

    Finanziamenti arredamento commerciale a Catania

  • Prestiti e rateazioni

    Ammobiliare e arredare un appartamento è certamente una spesa, ma ancor di più lo è arredare un locale a uso commerciale. Il motivo di ciò risiede nella necessità di acquistare attrezzature professionali, mobili funzionali all’esposizione della merce, macchinari per la conservazione del cibo, per l’immagazzinamento degli utensili e altro ancora. Appare ovvio come sia spinosa la questione economica: il rischio è di non potersi permettere un arredamento all’altezza delle proprie aspettative, compromettendo così le opportunità di crescita. Marino Arredamenti Commerciali è consapevole di tutto ciò e si mette a disposizione dei clienti anche da questo punto di vista. Nello specifico, propone soluzioni economiche vantaggiose, come finanziamenti, prestiti, leasing e altro ancora. Per farlo, collabora con banche e istituti di creditizi, analizza il profilo dell’aspirante acquirente e ricerca la soluzione più adatta. Grazie ai finanziamenti per l’arredamento commerciale a Catania , un grande numero di persone può rivolgersi all’azienda a prescindere dalla disponibilità economica immediata.


    In particolare, l’azienda offre due tipologie di finanziamenti per l’arredamento commerciale a Catania. Il primo è rivolto essenzialmente agli artigiani e fa riferimento alla Crias, Cassa Regionale per il credito alle Imprese Artigiane Siciliane. Lo scopo di tale ente è consentire lo sviluppo delle piccole realtà isolane, proponendo prestiti il cui rimborso non gravi eccessivamente sulle spalle degli imprenditori. Si parla, dunque, di accesso al credito agevolato. L’azienda offre anche soluzioni in leasing. Questo tipo di prestito è particolare poiché principalmente da un certo tipo di imprese. Il leasing, nello specifico, è un contratto in cui un’impresa ottiene un bene in locazione, per il quale paga un canone a intervalli regolari. Il leasing è una soluzione molto apprezzata poiché consente ai produttori o ai semplici esercenti di pratica l’attività professionale senza dover acquistare dei beni strumentali che, nella maggior parte dei casi, sono molto costosi.